David Sassoli con 345 voti è stato eletto presidente dell’Europarlamento e va a sostituire Antonio Tajani sulla poltrona più alta di Strasburgo. Un risultato raggiunto dal gruppo dei Socialisti e Democratici che il segretario del Pd Nicola Zingaretti ha commentato: “Un Italiano del Pd tra le massime figure delle istituzioni europee. Il Governo Italiano ha fatto danni e ci ha isolato. Il Pd c’e’ e conta, al servizio delle Istituzioni e del nostro Paese“.

Si tratta – diceva Aldo Moro – di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà. Si tratta, però, anche di essere coraggiosi e fiduciosi. Proprio in questo senso accolgo con fiducia e con coraggio la mia elezione a Presidente del Parlamento europeo. Grazie!”, ha scritto il neopresidente Sassoli su Twitter, mentre nell’aula di Strasburgo poco prima aveva detto: “Se siamo europei è anche perché siamo innamorati dei nostri Paesi. Ma il nazionalismo che diventa ideologia e idolatria produce virus che stimolano istinti di superiorità e producono conflitti distruttivi. Non siamo un incidente della Storia, ma i figli e i nipoti di coloro che sono riusciti a trovare l’antidoto a quella degenerazione nazionalista che ha avvelenato la nostra storia“.


Marcucci: Grande soddisfazione per Sassoli
Astorre: Congratulazioni a Sassoli, sarà un grande presidente
Pittella: Grande soddisfazione per elezione Sassoli