Gravissima la situazione a Venezia colpita da un’ondata di alta marea come non avveniva dal 1966. Pesantemente inondati monumenti storici, ad iniziare dalla basilica di San Marco, edifici pubblici e privati e attività commerciali.

Il Premier Conte, che ieri ha fatto un soprallugo a Venezia con la ministra delle Infrastrutture Paola De Micheli, ha oggi annunciato lo stanziamento di risorse per le famiglie e le imprese colpite e la proclamazione dello stato d’emergenza per la città e il territorio. Soddisfatto il presidente del senatori Pd Andrea Marcucci, che richiama all’unità per affrontare la drammatica situazione.

I senatori veneti del Pd, Andrea Ferrazzi e Vincenzo D’Arienzo si erano immediatamente attivati, chiedendo di inserire da subito 200 milioni nella manovra per affrontare l’emergenza.
Le risorse sono destinate– sottolineano i parlamentari dem- agli interventi emergenziali per il recupero e la messa in sicurezza degli immobili pubblici e privati, del patrimonio artistico, culturale ed economico, danneggiato dagli eventi eccezionali di natura ambientale in corso in questi giorni“.

Marcucci: Basta propaganda, facciamo tutto il possibile insieme
Ferrazzi: Ecco le 6 richieste che ho presentato ai ministri
Stefàno a Salvini: No propaganda sulle tragedie, mettiti a disposizione del Paese
D'Arienzo-Ferrazzi: 200 milioni per emergenza a Venezia
Ferrazzi: Bene governo, ora approvare emendamento Pd a manovra