Via libera del Senato alla mozione di maggioranza sulle iniziative per affrontare l’emergenza climatica.
L’approvazione da parte del Senato della mozione di maggioranza per la proclamazione dell’emergenza climatica ed ambientale nel Paese è un fatto storico. In 22 punti, il Senato impegna il governo ad affrontare la questione dell’incremento della temperatura e dei gas climalteranti in atmosfera, per salvaguardare il pianeta e la vita sulla Terra. E’ una mozione che si inserisce in pieno nel Green new deal varato dalla Commissione europea, che sarà uno dei capisaldi su cui costruire la ripresa economica e sociale dopo la pandemia da Coronoavirus. Si tratta di puntare sull’economia circolare, sull’ecoprogettazione, sulla rigenerazione urbana, sulla riduzione del consumo di suolo, sull’innovazione delle produzioni, sull’efficienza energetica”. Lo ha dichiarato il senatore Andrea Ferrazzi, capogruppo dem nella commissione Ambiente e vicepresidente della commissione Ecomafie, primo firmatario della mozione.
Non possiamo scegliere strade al ribasso, non possiamo prendere direzioni di decrescita. Dobbiamo lavorare molto intensamente per una crescita più equa, più attenta all’ambiente, più sostenibile, più paritaria e con al governo del Paese persone con cultura politica della “cura”, ha detto in aula in dichiarazione di voto per il Pd Valeria Fedeli.

Ferrazzi: Sì storico del Senato a emergenza climatica e ambientale
Fedeli: Impegno della politica sia per futuro economico e sociale sostenibile, innovativo e paritario
Messina: Rivoluzione verde, paradigma della società di domani