Presentato in Commissione Bilancio del Senato l’emendamento del governo alla manovra. In corso le trattative nella maggioranza per chiudere gli ultimi punti rimasti in sospeso
E’ un passo in avanti significativo per dare centralità al lavoro e alla sostenibilità ambientale riducendo la pressione fiscale. La correzione sulla plastic tax è risultato positivo, l’azzeramento della pressione fiscale per l’industria del riciclo, per i dispositivi medici e la contemporanea riduzione allo 0,50 euro al chilo sono la condizione necessaria per avviare un piano industriale in sintonia con le politiche ambientali europee. Si riduce del 75% l’impatto fiscale e si conferma l’obiettivo della manovra, finalizzato a sostenere la crescita riducendo la pressione fiscale. Risolto positivamente anche il tema della auto aziendali, azzerandone l’impatto e incentivando una mobilità sostenibile. Ridurre l’impatto ambientale e promuovere un nuovo piano industriale del settore è un segnale importante per sostenere l’economia circolare e favorire la crescita“, ha commentato Daniele Manca, capogruppo Pd in Commissione.


Manca: Su plastica, auto ed enti da governo scelte positive
Boldrini: Bene governo su plastic tax e farmaci, dannoso alzare sempre tiro
Nannicini: Basta convegni senza risorse per formazione e terzo settore
Marcucci: Non permetteremo esame di fretta in Aula
Manca: Emendamento governo significativo passo in avanti
Stefàno: Rimodulazione plastic tax vittoria del gruppo parlamentare Pd, sua prima versione era indifendibile
Manca: 220 milioni in più per i Comuni
Collina: Plastic tax rimodulata va bene
Parrini: Buone notizie per i Comuni italiani
Iori: Bene governo su plastic tax, ascoltate aziende
Boldrini: Importante esenzione plastic tax su farmaci
Fedeli: Ecco gli emendamenti a sostegno del lavoro delle donne per rendere solida la crescita
Ferrari: per noi 4 priorità, numero emendamenti in linea con anni passati