pd

“Mi rendo disponibile da questa Assemblea a fare il segretario di un partito che costruisce una fase straordinaria di riprogettazione, una pagina nuova sul progetto e poi sulle persone. Si può fare tutti insieme nella nostra pluralità, non ne ho paura se tutti teniamo il principio fondamentale di unità e responsabilità”. Lo ha detto Maurizio Martina nel suo intervento all’Assemblea del Pd sottolineando: “Vorrei che il Pd suonasse come una orchestra”. “Questo partito deve scuotersi e mettersi alla ricerca fuori di qui di persone, idee e disponibilità. Questa apertura a tutte le energie democratiche penso vada ben oltre il Pd, a queste forze sbattiamo la porta in faccia o apriamo porte e finestre? Io sono per aprire”, ha proseguito Martina. “Da oggi deve partire un lavoro di profondità, dobbiamo ricostruire i fondamenti culturali del Pd, una sfida sociale complicata, per questo propongo una rivoluzione dell’ascolto”.

“Non si tratta di guardare al passato o costruire nuove formule che non guardano al presente, non si tratta di fare una discussione tra gruppi dirigenti. Bisogna dare un messaggio alle tante persone distanti e disilluse che devono trovare in noi una strada credibile”, ha spiegato il reggente Pd. “Dobbiamo dare un immediato segnale di apertura e coinvolgimento dal basso non in qualche settimana, perchè sarà un percorso lungo, la portata del cambiamento non ci consente di raccontare scorciatoie -ha spiegato Martina-. Sarà un lavoro difficile, lungo appassionante, rigenerante che ci aprirà nuovamente per trovare la forza per l’alternativa”. Martina, tra le altre cose, ha chiarito: “Questo sforzo deve partire dall’Assemblea di oggi, poi con una prossima Assemblea definiamo l’ultimo tempo di questo lavoro, se questo percorso si dovrà chiudere in funzione dellle Europee ci dobbiamo arrivare preparati e pronti”.

Magorno: Renzi faro per alternativa ai populismi
Richetti: "Superiamo il Pd con una nuova forza aperta"
Zanda: "Veniamo da quattro anni di sconfitte. Matteo non ha argomenti ma va battuto alle primarie"