Via libera del Senato al decreto Semplificazioni, un provvedimento che contiene molte misure per rendere il Paese più efficiente e aiutare cittadini e imprese ad affrontare meglio gli effetti della pandemia.
E’ un buon provvedimento per stimolare l’Italia a ripartire, spingendo gli investimenti. La destra è sempre più in stato confusionale: vota no e al tempo reclama che alcune norme del dl semplificazioni siano prolungate al 2023”, ha commentato Andrea Marcucci.
Questo decreto dimostra che è possibile velocizzare i tempi per la realizzazione di opere senza rinunciare a trasparenza, regole e tutelando il lavoro. Ed è possibile ridurre vincoli burocratici e tempi senza sospendere codice antimafia e codice degli appalti, senza diminuire la legalità. Si semplificano gli iter amministrativi e autorizzativi senza togliere le prerogative agli amministratori rispetto alle scelte urbanistiche. Si facilita la rigenerazione urbana (anche se è evidente che servirà una riforma complessiva in questo senso), visto che sarà possibile considerare semplice ristrutturazione l’abbattimento e la ricostruzione di edifici esistenti e con una semplice Scia sarà possibile costruire immobili di interesse pubblico come scuole e ospedali. Si tratta di norme che potranno creare lavoro e migliorare le nostre città, pur tutelando il patrimonio storico, culturale e di pregio. E mi sembrano importanti le norme che riguardano la digitalizzazione della PA, che renderanno più facile la vita a cittadini e imprese, e quelle che danno nuove regole e strumenti per la mobilità e il trasporto pubblico. Con questo provvedimento il governo e la maggioranza hanno scelto la strada della responsabilità: siamo consapevoli che oggi più che mai è nostro dovere aiutare famiglie e imprese a ripartire in un paese più efficiente e moderno”. Così Franco Mirabelli, vice presidente dei senatori del Pd, nella sua dichiarazione di voto sul Dl Semplificazioni.

Marcucci: Buon provvedimento, destra in stato confusionale
Mirabelli: Aiutiamo famiglie e imprese a ripartire in un paese più efficiente
Rossomando: Semplificate procedure su gratuito patrocinio
Biti: Tutti vogliono intestarsi nostro emendamento su stadi
Collina: Finalmente ripartono le infrastrutture sociali
Rampi: importante semplificazione per la realizzazione di spettacoli dal vivo
Ferrazzi: Ok a emendamento per rilancio parchi e aree protette
Marcucci a Salvini: Emendamento stadi è Pd-Iv
Messina: Stabilità finanziaria enti, soddisfazione per approvazione emendamento
D'Arienzo: Riforma coraggiosa per rendere tempestivi gli interventi dello Stato
Fedeli: Fatto un lavoro positivo per agganciare la ripresa
Malpezzi: Importante per futuro Paese, bene lavoro Parlamento
Taricco: MIPAAF potrà affrontare emergenza prodotti biologici
Manca: Ora più facile per le Pmi quotarsi
Collina: Definisce infrastrutture sociali per agevolare riconversione edifici