Il Senato ha approvato la risoluzione di maggioranza sulla Nota di aggiornamento al Def con 169 sì, 123 no e 4 astenuti. Poco prima, l’aula di palazzo Madama aveva approvato, con gli identici numeri, l’altra risoluzione della maggioranza sul rinvio del pareggio di bilancio.
La politica del governo gialloverde aveva isolato l’Italia in Europa. Le scelte economiche che il nostro governo si appresta a fare invece riportano il nostro paese nell’alveo europeo perché ci viene riconosciuta la scelta importante di gestire con affidabilità la gestione del debito, di tagliare la spesa, di recuperare risorse dall’evasione. Il nostro Stato torna ad essere credibile agli occhi dei partner europei ma anche a quelli dei cittadini italiani. E con scelte coraggiose cerchiamo di perseguire la via della crescita aiutando imprese e lavoratori attraverso investimenti e taglio del cuneo fiscale”. Così Daniele Manca, capogruppo al Senato per il Pd in commissione Bilancio nella sua dichiarazione di voto.


Manca: Non più isolati in Europa perché ora più credibili su debito, spesa e evasione
D'Alfonso: Inversione di tendenza nella spesa pubblica
Parrini: Sostiene i consumi, gli investimenti e l'occupazione
D'Arienzo: Accelerare i cantieri per le infrastrutture
Ferrazzi: Con Green New Deal si certifica cambio di passo rispetto a precedente governo
Bini: Impegno per sostenere e rafforzare il sistema sanitario nazionale
Verducci: In Nadef impegni per ricostruzione post sisma