Liliana Segre, una delle ultime sopravvissute agli orrori dei campi di sterminio nazisti deve muoversi sotto scorta. Il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica di Milano, presieduto dal prefetto Renato Saccone, le ha assegnato una tutela dopo le ripetute e infamanti minacce sui social network e lo striscione esposto da Forza nuova a Milano. D’ora in poi sarà accompagnata dai carabinieri durante i suoi spostamenti.
Sugli insulti e minacce ricevuti dalla senatrice via web la Procura di Milano ha aperto un’inchiesta contro ignoti.
Il provvedimento segue alle polemiche legate all’ istituzione della commissione “Segre”, la commissione straordinaria che si occuperà del contrasto all’intolleranza, al razzismo, all’antisemitismo e all’istigazione all’odio approvato dal Senato nel silenzio del centrodestra.

Marcucci: Non possiamo più sottovalutare
Malpezzi: Difendere democrazia senza ambiguità
Rossomando: Scorta a Segre fatto gravissimo
Ferrazzi: Qualcosa non va. Gli italiani dovrebbero essere la sua scorta
Mirabelli: Salvini si paragona a lei? E' un'analfabeta