Da Conte e dal governo un trucco per rimandare ogni decisione probabilmente a dopo le Europee. Previsto un vertice con Macron e Junker. Intanto il cda Telt, la società che gestisce l’opera, sblocca i bandi per 2,3 miliardi. L’effetto ottenuto è solo quello di distruggere la credibilità dell’Italia, di bloccare gli investimenti pubblici e di mettere a rischio i finanziamenti europei previsti.

Sotto accusa l’insipienza del ministro Toninelli che dovrà rispondere a una mozione di sfiducia in Parlamento.

Mirabelli: Toninelli incompetente e inadeguato, per decenza vada a casa
Stefano: Aspettiamo Toninelli per sfiducia
Verducci: Governo di incapaci irresponsabili che toglie futuro a Italia
Laus: Con dissolvenza si prendono in giro imprese
Misiani: Unica dissolvenza che serve è quella del governo
Stefàno: Aspettiamo Toninelli per sfiducia