Conclusasi la tre giorni di Bologna nella quale in migliaia hanno partecipato per costruire le nuove idee del Pd per il futuro del Paese.
È il tempo del coraggio della proposta, di offrire un modello della società e della vita, è il tempo di ricostruire piuttosto che distruggere, è il tempo di un nuovo Pd fondato su pochi, chiari e semplici principi, scelte di campo: il Pd è il partito dello sviluppo e della giustizia sociale – ha detto Nicola ZingarettiIl Pd rifiuta il mito della forza, del machismo tracotante e volgare che la destra ha riproposto
Ci battiamo perché al più presto si rivedano i decreti Salvini, dentro questo governo come scelta di campo. Ci batteremo con i gruppi parlamentari per far approvare lo ius culturae e ius soli, certo che lo faremo – ha aggiunto – Faremo una legge per parità salariale tra donne e uomini, ma per raggiungere l’obiettivo e non per mettere bandierine e avere un’intervista sui giornali. Ci vuole serietà non comizi“.

Mirabelli: Con nuovo Statuto siamo primo partito che previene infiltrazioni nelle liste
Verducci: Nostri odg per vera discontinuità
Valente: Accoglimento odg vittoria del partito
Cirinnà: Benaltrismo fuori luogo