Il Senato ha approvato il disegno di legge che permette anche ai diciottenni il voto per il Senato.
Consentire il voto dei 18enni anche in Senato è un risultato a suo modo storico. Estendiamo il pieno diritto di voto a circa 4 milioni di nuovi elettori. E’ una riforma parziale ma importante. Avremo più omogeneità tra le due Camere, e meno ingovernabilità”. Lo afferma il capogruppo Pd a Palazzo Madama Andrea Marcucci.
Oggi approviamo un pezzo di una riforma costituzionale importante. C’è l’esigenza di omogeneizzare le leggi elettorali per la formazione delle Camere in modo da avere, dopo l’esito delle consultazioni elettorali, maggioranze omogenee a Camere e Senato. È una esigenza che sia la Consulta che il Presidente della Repubblica hanno più volte sottolineato”. Così la senatrice Roberta Pinotti, nella sua dichiarazione di voto per il Pd

Pinotti: Creiamo maggioranze omogenee tra Camera e Senato dando più diritti ai giovani
Marcucci: Più omogeneità e meno ingovernabilità
Parrini: Altra tappa decisiva, auspico legge entro fine 2020
Rampi: Dare rappresentanza a giovani è risposta ad antipolitica