Il ministro Patuanelli ha riferito in Senato sul caso Arcelor Mittal dell’Ex Ilva rivendicando l’impegno del governo per richiamare l’azienda al rispetto degli impegni e del futuro occupazionale e industriale. Vuoti i banchi della Lega e della destra.
“Non possiamo pagare per chiudere le acciaierie e non per riavviarle ben 24 miliardi di euro. Sarebbe quasi lo stesso costo della Salvini Tax, quella dell’aumento dell’Iva che ci trova impegnati ad eliminare nella manovra, a cui dovremmo aggiungere un altro miliardo, ha detto Dario Stefano in dichiarazione di voto per il Pd.
In politica, “c’è di peggio di un crimine, ed è un errore. E’ non fare tutto il possibile (e ad ogni costo) per salvare tutto quel complesso, che riassumo insieme definendolo ex Ilva, è il peggior errore che oggi l’intera classe politica italiana possa decidere di commettere”.

Marcucci: Nostro odg su Ilva, "Governo si impegni a rilancio e risanamento"
Misiani: Si deve trattare ma non ad ogni costo, la priorità è non chiudere
Stefàno: Votiamo insieme norma per difendere chi investe in Italia
Marcucci: Salvini non è in Senato. Per lui non è priorità
Mirabelli: Tutti dovrebbero dare una mano invece di fare propaganda
Fedeli: Cogliere occasione per dimostrare che Italia è Paese serio
Marcucci a 5S: Serve norma generale per chi investe