“Trovo molto grave l’uso strumentale e propagandistico che la Lega sta facendo della drammatica morte di Luca Sacchi. In una circostanza come questa, una forza politica responsabile si stringerebbe al dolore delle famiglie coinvolte e aspetterebbe l’esito delle indagini con un atteggiamento composto. Invece, Salvini e i suoi maggiorenti approfittano della vicenda per proseguire la loro campagna elettorale permanente, arrivando a calunniare ignobilmente il capo della polizia, Franco Gabrielli”. Lo dice la senatrice del Pd Simona Malpezzi, sottosegretaria ai rapporti con il Parlamento.
“Salvini – prosegue Malpezzi –  ha lasciato il Ministero dell’Interno senza aver pagato un euro dello straordinario dovuto alle forze di polizia. A saldare il debito ci ha pensato l’attuale maggioranza di governo. Eppure, nessuno di noi si è sognato di colpevolizzare il leader del Carroccio per la morte del giovane. Evidentemente, abbiamo stili diversi e un senso differente delle istituzioni. Non basta indossare una divisa per essere forze di governo responsabili e garanti dell’ordine. Servono impegno e rispetto. Atteggiamenti che il leader della Lega e i suoi collaboratori dimostrano di non avere”.

Ne Parlano